Gli AirPod di Apple sono stati un successo in fuga dal loro lancio nel 2016, con stime di Counterpoint Research che indicano che Apple possiede la maggior parte del settore degli auricolari wireless.

Il 28 ottobre, Apple ha finalmente lanciato il vero successore degli AirPods originali: gli AirPods Pro. Le nuove cuffie offrono funzionalità fondamentali che in precedenza mancavano alle cuffie di Apple, come la cancellazione del rumore, la resistenza al sudore e all’acqua e le punte delle orecchie di diverse dimensioni.

Se si usa AirPods Pro è chiaro sin da subito che sono un grande miglioramento rispetto alla prima versione. La sola cancellazione del rumore rende l’AirPods Pro degno di considerazione per coloro che pensano di aggiornare gli AirPod di prima generazione a cui si sono aggrappati. La qualità del suono ha anche ottenuto un aggiornamento, rendendoli concorrenti più forti rispetto a rivali come Samsung, e una scelta convincente rispetto al Galaxy Buds  leggermente più economico.

Design

Per cominciare, dai un’occhiata alla testa di AirPods Pro, che è più grande delle gemme precedenti e contiene due prese d’aria con microfono nero. Nella parte superiore dello stelo si trova un’altra presa d’aria, che nasconde un altro microfono. Nella parte inferiore è presente un sottile cerchio cromato lucido. Verso la fine del bocciolo che entra nell’orecchio è una nuova e notevole aggiunta: un puntale in silicone.

Lo stelo è più corto rispetto alle versioni precedenti degli AirPods e ora presenta una piccola tacca. Dai una stretta allo stelo e scoprirai un sensore di forza incorporato che ti consente di alternare tra la cancellazione del rumore e la modalità Trasparenza.

Qualità del suono

Gli Apple AirPods Pro hanno un design chiuso, che li differenzia dai tipici AirPods precedenti e influenza il loro profilo audio. Sebbene possano sembrare bass-light, non mancano tanto i sub-bass degli altri AirPods open-back. Queste cuffie hanno un profilo audio abbastanza neutro che potrebbe sembrare un po ‘positivo. Tuttavia, tendono ad esibirsi in modo leggermente diverso poiché non riescono a fornire una riproduzione audio coerente con varie persone. Il lato positivo è che sono notevolmente più versatili rispetto ai modelli precedenti per una più ampia varietà di generi musicali e dovrebbero soddisfare la maggior parte degli utenti.

Cancellazione del rumore

Le prestazioni di isolamento di Apple AirPods Pro sono eccezionali. La loro cancellazione attiva del rumore (ANC) funziona molto bene e fa un ottimo lavoro nel bloccare la maggior parte dei rumori di fondo. Questo li rende una buona scelta sia per il pendolarismo che per l’ufficio. A causa della loro calzata chiusa nell’orecchio, perdono molto meno suono rispetto ai modelli precedenti, il che significa che chi ti circonda non dovrebbe essere disturbato dal tuo audio.

L’isolamento acustico di queste cuffie è impressionante. Fanno un ottimo lavoro isolando il basso rombo dei motori di autobus o aerei, rendendoli buoni per i pendolari. Anche le loro prestazioni di fascia media sono eccezionali, il che le rende eccellenti per bloccare le chiacchiere ambientali. Le loro prestazioni di isolamento più deboli sono nella gamma degli acuti, anche se questo è il meno importante per la maggior parte delle situazioni e fanno ancora un lavoro decente.

Le prestazioni di dispersione di queste cuffie sono molto buone e molto migliori rispetto ai modelli precedenti grazie al loro design in-ear. Perdono la maggior parte del suono nella gamma degli acuti, il che significa che la perdita risulterà sottile. È improbabile che queste cuffie disturbino chi ti circonda.

Batteria

L’  Apple AirPods Pro ha una durata della batteria di 5,5 ore con ANC acceso, che è di oltre un’ora migliore rispetto ai modelli precedenti. Sfortunatamente, impiegano più tempo a caricarsi completamente, anche se sono ancora abbastanza veloci a poco più di un’ora. Il lato positivo è che la batteria si è caricata a circa il 70% in soli 20 minuti, il che significa che una ricarica rapida dovrebbe durare circa 3-4 ore di riproduzione. Quando non vengono utilizzate, queste cuffie entrano in modalità standby che consente di risparmiare un po ‘la batteria, ma non completamente, poiché rimangono accese.

Pensieri finali

Con la loro eccezionale cancellazione del rumore, il suono ricco, la vestibilità comoda e l’associazione rapida con i dispositivi iOS, gli AirPods Pro sono un’ottima scelta per gli utenti di iPhone che cercano un paio affidabile di cuffie wireless di tutti i giorni. L’aggiunta di nuove funzionalità come la cancellazione del rumore e la resistenza al sudore offre ai proprietari di dispositivi Apple un motivo in meno per cercare alternative.

L’aggiornamento vale probabilmente la pena se i tuoi AirPods hanno ormai un paio d’anni, considerando il modello Pro porta anche gli aggiornamenti Apple introdotti con gli AirPod di seconda generazione, come il supporto Siri a mani libere e la ricarica wireless.

Controlla il prezzo su Amazon

Controlla il prezzo su Ebay

Sei ancora indeciso? Clicca qui per vedere la classifica dei migliori Auricolari Bluetooth

 

Grazie per aver letto tutto l’articolo. Se lo hai trovato utile, condividilo sui tuoi social e fammi sapere, nei commenti, la tua opinione perché per me la tua opinione è davvero importante.

Seguimi su Facebook, Twitter, Instagram e Pinterest per rimanere sempre aggiornato sui futuri articoli. 

manuelcaserotti.com è supportato dal suo pubblico. Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments