Sfreccia attraverso curve e rettilinei, con il vento in faccia. L’adrenalina della velocità e una sensazione unica di libertà, mantenendo un legame con il mondo esterno, attraverso un Interfono per moto.

Viaggiare su due ruote è tutto questo e molto altro, compresa la capacità di muoversi con l’essenziale, con un occhio alla propria sicurezza e a quella degli altri.

Le ultime generazioni di Interfono hanno esattamente l’obiettivo di rendere la combinazione di “guida e comunicazione con il mondo esterno” il più sicura possibile.

Cosa sono gli Interfono?

Si tratta di strumenti tecnologici che consentono al pilota di comunicare liberamente (in trasmissione o ricezione) con il passeggero e possibilmente con i piloti di altre moto utilizzando un interfono compatibile con il proprio.

Le ultime tecnologie consentono l’uso di servizi aggiuntivi, come la connessione (tramite sistema Bluetooth) allo smartphone per l’invio, il rifiuto e l’accettazione delle chiamate, la connessione al navigatore e alla radio.

Perché acquistare l’interfono?

Perché durante viaggi particolarmente lunghi e in generale quando la moto viene utilizzata quotidianamente, può essere utile mantenere la comunicazione con il mondo esterno.

Comunicazione sicura. In questo senso, gli interfono per motociclette sono progettati per migliorare la qualità della vita dei motociclisti, consentendo loro di viaggiare più comodamente e con maggiore attenzione al pericolo di dover essere distratti per urlare un’indicazione, un’informazione per il passeggero.

Da non sottovalutare, è la possibilità di collegarlo al navigatore dello smartphone, evitando distrazioni legate al tentativo di leggere le indicazioni stradali lungo il percorso.

Come scegliere l’interfono

Un’interfono dovrebbe essere leggero e confortevole in termini di usabilità chiave. Deve avere una buona durata della batteria, in grado di durare fino a 7/8 ore in caso di uso frequente.

È importante verificare al momento dell’acquisto:

1) verifica la compatibilità con il casco,

2) controlla quanti interfono possono essere collegati,

3) verificare la possibilità di utilizzo durante la ricarica,

4) Garantire i tempi di ricarica,

5) annotare la distanza fino a cui è disponibile il segnale (generalmente un massimo di 1 km e 200 m),

6) verifica la velocità massima entro cui è garantito il suono (generalmente 120 km / h),

7) Assicurarsi della resistenza agli agenti atmosferici,

8) Leggi le recensioni.

Come funziona un’interfono

Ce ne sono 3 tipi:

1) Acustici, ovvero quelli che consentono di parlare attraverso un semplice cavo / tubo che collega i due caschi (pilota / passeggero). La voce passa attraverso questo tubo, senza sfruttare alcun tipo di tecnologia e senza la possibilità di modulare il volume attraverso i tasti.

Contro: la qualità della voce in questo interfono potrebbe essere penalizzata dal vento e dal rumore esterno. Questo tipo di interfono limita la libertà di movimento sia del pilota che del passeggero. Non è possibile comunicare con altre moto.

Pro: economico e senza alimentazione.

2) Cablato o a filo: si tratta di interfono collegati a un’unità di controllo situata sulla moto. La connessione tra l’unità di controllo e il casco, in cui è posizionato l’interfono, avviene tramite uno o due fili. Questa strumentazione è dotata di tasti del volume.

I difetti sono: 1) essere legati dal filo, 2) la necessità di prestare attenzione al rischio di rottura del cavo, 3) non essere in grado di comunicare con altre moto. Sono alimentati direttamente dalla motocicletta, quindi non vi è alcun rischio di esaurimento della batteria. Quando la motocicletta viene spenta, anche gli interfono vengono disattivati.

3) Bluethooth, ovvero l’evoluzione dell’interfono via cavo e quindi l’ultima generazione di trasmettitori di dati attraverso una rete wireless. Attraverso questa strumentazione è possibile comunicare con il passeggero e altre motociclette, anche in teleconferenza.

Questi interfono hanno una batteria ricaricabile a mezzo cavo che può durare anche solo un giorno, in caso di uso sporadico. Possono essere collegati al telefono per inviare, rifiutare o accettare chiamate. Puoi ascoltare musica e ricevere indicazioni stradali dal navigatore, attraverso un sistema GPS.

Al momento dell’acquisto è consigliabile verificare il raggio di ricezione del segnale, per capire a quale distanza è possibile mantenere il “contatto” con altre moto. Questo tipo di interfono è tra i più acquistati anche perché consente una maggiore libertà di movimento, oltre alle numerose funzioni.

Come posso montare un interfono?

Indipendentemente dal tipo, l’interfono è montato sul casco, influenzando anche il peso. La qualità del suono sarà migliore nei interfono applicati sotto la mentoniera, rispetto a quelli con microfono esterno.

Al momento dell’acquisto, a seconda del tipo scelto, devono essere installati: l’articolazione, il microfono e qualsiasi unità di controllo.

Quali funzioni garantisce?

Dipende dal modello e dalla tecnologia.

I migliori interfono hanno:

1) Pulsante Invia / Ricevi / Rifiuta;

2) sistema GPS per collegamento a mappe e posizione;

3) ricezione e condivisione di musica anche con il passeggero.

Alcuni tipi hanno un sistema che garantisce una voce chiara, attraverso la pulizia dei rumori esterni (vento, traffico, ecc.).

È pericoloso ricevere / inviare chiamate o istruzioni dal navigatore?

L’obiettivo dell’acquisto di un interfono per motocicletta è di essere in grado di comunicare o ascoltare indicazioni stradali, nel pieno rispetto del Codice della Strada, senza mettere in pericolo la propria vita e quella degli altri. Usare un interfono significa comunicare in modo intelligente, senza causare distrazioni.

Qual è il costo?

Sul mercato puoi trovare interfono della fattura cinese da 15 euro, fino ai vertici della gamma che costano diverse centinaia di euro.

La scelta dell’interfono dipende da molti fattori: frequenza d’uso della moto, budget e necessità.

Se la moto viene utilizzata quotidianamente, la soluzione migliore è acquistare un prodotto di qualità, il cui costo sarà ammortizzato nel tempo, da una serenità nella guida del veicolo con maggiore sicurezza.

Sicurezza significa evitare i telefoni cellulari bloccati nel casco come si vede ancora nelle strade della città o comunicare con gesti, rischiando distrazioni.

 

Se sei convinto di volerne acquistare uno puoi vedere la classifica dei migliori Interfono.

Grazie per aver letto tutto l’articolo. Se lo hai trovato utile, condividilo sui tuoi social e fammi sapere, nei commenti, la tua opinione perché per me la tua opinione è davvero importante.

 


Warning: require(/home/manuelca/public_html/wp-content/plugins/td-composer/legacy/Newspaper): failed to open stream: No such file or directory in /home/manuelca/public_html/wp-includes/comment-template.php on line 1532

Fatal error: require(): Failed opening required '/home/manuelca/public_html/wp-content/plugins/td-composer/legacy/Newspaper/' (include_path='.:/usr/local/php73/pear') in /home/manuelca/public_html/wp-includes/comment-template.php on line 1532